Palla al senator Pomili:”Che soddisfazione i primi gol con la Boca”

Il pivot gialloblu è una delle figure storiche del gruppo xeneize

Giovanni Pomili è uno dei punti cardine de La Boca Sette Colli C5. Sempre presente, sempre pronto a dare l’anima in campo fino all’ultima goccia di sudore.

Quest’anno, pian piano, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante in rosa e in campo, togliendosi la soddisfazione di trovare anche i primi gol con la maglia gialloblu. Serio e di poche parole, ben voluto da tutti, Pomili racconta i sue due anni in squadra.

“La mia esperienza Boca é iniziata nell’autunno 2018 non con poche difficoltà – esordisce Pomili – un pò per la mia assoluta inesperienza in un contesto di squadra, essendo il mio bagaglio costituito da sole partitelle tra amici e non avendo mai frequentato una scuola calcio, ma soprattutto per un infortunio al tendine di achille che, dopo solo 3 partite, mi ha tenuto fuori per 4 mesi.
Nella stagione 2018/19 la squadra era ancora un cantiere, ma al mio ritorno ho trovato un gruppo competitivo, a cui mancava solo un guizzo per vincere le partite. E così è stato nelle due finali disputate a giugno, special modo quella contro Atletico San Marone, persa per un pelo negli ultimi minuti, per errori a dir poco banali.

Queste sconfitte sono state il punto di partenza della stagione 2019/20. Ci siamo seduti a un tavolo, abbiamo stabilito ruoli e regole e così, dopo le prime due uscite interlocutorie, abbiamo ottenuto le prime vittorie stagionali e diverse prestazioni degne di nota, ma anche qualche delusione, com’è logico aspettarsi.

Personalmente, dopo essermi definitivamente lasciato alle spalle l’infortunio durante la pausa estiva e, reinventandomi in un nuovo ruolo, quello di pivot, divenendo così funzionale per l’organico della squadra, mi sono tolto la soddisfazione di segnare i primi gol con la maglia Boca.

Il nostro percorso di qui in avanti è ancora suscettibile a grossi miglioramenti, per trovare una definitiva quadratura di squadra, mantenendo però saldo in mente l’obbiettivo, per me fondamentale nello sport amatoriale, di divertirci ad ogni incontro. Così, con la mente sgombra da perversioni, i risultati arriveranno spontaneamente”.

Lascia un commento