I campionati Tec proiettati al futuro: nuove regole e servizi innovativi per la prossima stagione

“Steve” Joris Verrucci

E’ stato assegnato appena un titolo per la stagione in corso che i campionati Tec, organizzati dalla Polisportiva Sport Communication, già sono proiettati al futuro.

Nei giorni scorsi, infatti, la dirigenza si è riunita per programmare il prossimo anno e ha buttato giù idee e programmi che saranno, come sempre, di grande innovazione.

Confermate tutte le quote gare passate, ad eccezione del calcio a 7 che passa dalle 50 alle sessanta euro, ma con un ventaglio di gare ridotto rispetto a questa stagione. Le coppe, infatti, prevederanno gironi di sola andata e fasi finali in gara unica fino alla finalissima. Nessun taglio alle collaborazioni con i media partners, così come resta invariata la quota tesseramento di 5 euro e l’assenza di multe e sanzioni, fatta eccezione per tutti quei comportamenti che potrebbero compromettere l’integrità del campionato: mancate presentazioni alla gara, rinunce preventive e comportamenti altamente antisportivi.

Confermati in blocco tutti i campo di gioco passati, si sta lavorando anche per l’introduzione nel circuito di ulteriori impianti, soprattutto per quel che riguarda il calcio a 5. Certa la presenza del mitico campetto rosso di Civitanova Alta, new entry dei campionati, mentre la dirigenza è al lavoro per la tensostruttura di Santa Maria Apparente.

Per il calcio a 7 si prevede un utilizzo maggiore per il Tec Stadium Moretti, mentre per il calcio a 11 in via di definizione l’accordo con il già presente San Francesco di Trodica e altri impianti della provincia, che entrerebbero a far parte della Tec per la prima volta.

Novità assoluta il FantaTec, gioco sulla falsariga del noto fantacalcio di serie A che vedrà, però, protagonisti, i calciatori impegnati nel campionato con una formula che sarà svelata più avanti.

”Abbiamo confermato in blocco tutti i nostri punti di forza – afferma il presidente Emanuele Trementozzi – aggiungendo altre importanti novità per una continua crescita dei nostri campionati. Nascerà la serie A, laddove permesso dai numeri, equilibrando così il valore dei gironi e le nuove iscritte partiranno dalla serie B, con meccanismi di promozione e retrocessione per l’anno seguente. Ripartiremo da ben diciotto finali disputate, altrettanti titoli assegnati e qualcosa come 80 trofei e 50 medaglie. Oltre trecento partite disputate e grande voglia di fare bene. Siamo stanchi per il gran lavoro svolto quest’anno, ma carichi in vista di settembre. Il nostro futuro è appena iniziato”.

Per info sui campionati di calcio a 7, calcio a 5 e calcio a 11 contattare Emanuele Trementozzi al 320/1742733 o via mail all’indirizzo polisportivasportcommunicationasd@pec.it.

Lascia un commento